Nakasuga ancora wild card a Motegi con Yamaha

NAKASUGA yamaha motegi

Katsuyuki Nakasuga parteciperà come wild card al round MotoGP di Motegi, in sella ad una Yamalube Yamaha M1 Factory

Il quattro volte campione del All Japan Road Race Championship Katsuyuki Nakasuga sarà di nuovo il portacolori giapponese per la Casa di Iwata nel round di Motegi del 16 ottobre. Correrà ovviamente con una M1 ufficiale, come fatto in tutte le precedenti partecipazioni. La sua sarà la quinta presenza consecutiva al GP del Giappone della MotoGP, con l’ottavo posto del 2015 quale miglior risultato ottenuto.

Nel suo palmares, Nakasuga può anche annoverare un magnifico secondo posto ottenuto a Valencia nel 2012 e con la partecipazione al GP di Motegi porterà a sette il numero totale di wild card nel mondiale. Ovviamente non si possono dimenticare le vittorie ottenute a Suzuka nella 8 ore del 2015 e 2016, in squadra con piloti provenienti da MotoGP e WSBK quali Pol Espargarò, Bradley Smith ed Alex Lowes.

@YAMAHA RACING
@YAMAHA RACING

Con questa wild card l’obiettivo principale di Yamaha è di poter raccogliere informazioni sullo sviluppo della M1, di cui il pilota giapponese è tester ufficiale, portando in gara soluzioni da approvare anche per la stagione 2017. Il giapponese ha commentato così la conferma della sua partecipazione al GP del Giappone:

L’anno scorso ho migliorato il mio miglior risultato nel GP del Giappone, avendo raccolto un’ottavo posto finale, e sono stato in grado di mostrare quanto sia io che la M1 fossimo migliorati. Quest’anno parteciperò di nuovo per rispettare il mio compito di migliorare la M1, ma come guardo a questa occasione ogni anno come la mia chance di dare assolutamente il massimo e testare le mie capacità nei confronti dei migliori piloti al mondo. L’anno scorso sono stato in grado di duellare con i miei compagni di squadra alla 8 ore Pol Espargarò e Bradley Smith in gara, e quest’anno il mio obiettivo è di essere all’altezza di lottare di nuovo con questi ragazzi. Venite a tifare e sostenerci in gara, e fate in modo che anche quest’anno il GP del Giappone sia fantastico!“.