Jonathan Rea in pole a Magny Cours

SBK MAGNY COURS
@WORLD SBK

Il campione del mondo conferma il dominio in modalità anfibio conquistando la pole su una Magny Cours allagata. Prima fila completata da Sykes e Davies

I piloti SBK hanno trovato un tracciato completamente inondato allo start delle qualifiche odierne. La tagliola della SP1 ha mietuto vittime illustri, e la più rumorosa è certamente l’esclusione dalla SP2 di Davide Giugliano, alle prese con i postumi della caduta del Lausitzring e non in perfetta forma nel round francese.

Sono stati la sorpresa Matthieu Lagrive e Nicky Hayden a conquistarsi il passaggio in SP2. Il pilota del Team Pedercini ha regalato una magnifica performance sul bagnato, mentre il Kentucky Kid ha sfruttato la pioggia per sovvertire l’opaca performance offerta su asfalto asciutto. La sessione SP2 si è svolta all’insegna del duello tra i rivali nella lotta per il titolo e compagni di team, Tom Sykes e Jonathan Rea.

L’irlandese ha confermato di essere totalmente padrone della sua Ninja con asfalto bagnato ed ha conquistato un’ottima pole, avendo la meglio su Sykes nei minuti finali. L’alfiere della Ducati Chaz Davies ha ottenuto la prima fila, ma ha incassato più di un secondo di distacco da un Rea in forma smagliante. Lo specialista del bagnato ed idolo di casa, Sylvain Guintoli, partirà in quarta posizione. Il francese ha mostrato un elevato potenziale in condizioni di bagnato con la sua R1, e potrebbe essere uno dei piloti da tenere particolarmente d’occhio in vista della gara.

Continua anche il momento straordinario di Leon Camier e della MV F4, che dopo aver stupito con una incredibile prestazione nel venerdì di Magny Cours, ha fatto sua la quinta casella della griglia di partenza. Il pilota britannico sta trattando in queste ore il rinnovo con MV, e l’accoppiata potrebbe continuare a crescere in vista di un 2017 da vivere stabilmente in top five. La possibilità che Camier regali la vittoria alla Casa di Schiranna prima di fine stagione non è più evanescente. Le sue performance nelle ultime gare confermano una crescita costante di moto e squadra.

La quinta posizione del pilota inglese sarebbe potuta anche essere qualcosa in più, se Leon non fosse caduto durante gli ultimi minuti della sessione, rendendo impossibile un attacco finale alla prima fila che sarebbe probabilmente stata alla sua portata. A seguire la F4 ci sono le due Honda CBR di Van Der Mark e Nicky Hayden, che precedono la RSV4 di Lorenzo Savadori. Top ten completata da Lagrive e Xavi Fores, decimo e seconda Ducati in pista.

A completare la quarta fila ci sono Alex Lowes e Jordi Torres, che sembrano soffrire la condizione dell’asfalto francese ed hanno incassato distacchi molto importanti dalla vetta.

Questa la griglia di partenza del round SBK a Magny Cours:

griglia-di-partenza-sbk