SBK, Marco Melandri trionfa in gara 1 a Phillip Island

melandri

Ottima prova di Marco Melandri al debutto nel Mondiale Superbike 2018 in Australia: è sua la prima posizione davanti a Tom Sykes e Chaz Davies

La prima gara della stagione si apre con la vittoria di Marco Melandri in sella alla Ducati del team Aruba.it, protagonista di una gara esemplare sul circuito australiano in una giornata caratterizzata da un clima molto ventoso e contraddistinta dalle molte cadute avvenute in mattinata. Il grande assente della giornata è infatti Lorenzo Salvadori, che con la sua Aprilia aveva dimostrato un buon passo nelle prove libere, caduto durante la Superpole: purtroppo il pilota ha riportato una frattura alla clavicola e tornerà per l’appuntamento in Thailandia. La gara parte con l’assolo di Tom Sykes, che nel primo giro guadagna già un buon margine su Jonathan Rea, subito secondo dopo una partenza fulminante. Dopo le prime tornate la lotta si concentra sulla seconda posizione, le Kawasaki vengono inseguite da Eugene Laverty con l’Aprilia e da Marco Melandri su Ducati. Purtroppo per la casa di Noale la moto non è veloce come nelle prove libere e vede rinunciare alle posizioni importanti il pilota nordirlandese, a favore di una Ducati in grande forma. Nell’ultima parte della gara Melandri inizia il suo spettacolo: a cinque giri dalla fine toglie la prima posizione a Tom Sykes  andando a vincere davanti all’inglese e al suo compagno di squadra Chaz Davis giunto 3°. Sfortunato invece Rea, che nelle ultime tornate ha accusato problemi ai pneumatici, perdendo il podio e arrivando 5° dietro una Ducati.

Quarto all’arrivo e primo tra i team indipendenti è Xavi Forès, che dimostra di avere un ottimo feeling sul circuito australiano e diventa protagonista di una prova maiuscola in sella alla sua Ducati del Barni Racing team. Dietro, dopo lo sfortunato Rea, si piazza la migliore della Yamaha con Lowes, per tutta la gara inpegnato a dar battaglia al suo compagno di squadra Van Der Mark, giunto 9° all’arrivo dietro l’Aprilia di Laverty e la Honda di Leon Camier arrivato al 7° posto. A chiudere la top ten il decimo posto di Mercado in sella alla Kawasaki, davanti a Baz con BMW e all’ottimo debuttante Gagne su Honda. La classifica piloti dopo la prima gara è così composta: Melandri a 25 punti, Sykes a 20 e Davies a 16. Domani alle ore 15,00 orario australiano (ore 5,00 orario italiano) partirà la Gara 2:  la lotta si preannuncia incandescente a partire dalla voglia di rivincita del campione in carica Jonathan Rea.

Melandri ha dichiarato a fine gara: «Era la vittoria che mi mancava, per me è davvero speciale. In questa stagione ho un anno di esperienza in più alle spalle con la Ducati. Sono molto più consapevole del mio potenziale e dei miei punti deboli e cerco di lavorare tanto su quelli. La gara di domenica? Sarà ancora più dura e molto dipenderà dal tempo».

Tom Sykes«Purtroppo ho fatto lavorare troppo la gomma posteriore e alla lunga mi ha dato problemi. Avrei potuto gestire meglio il consumo durante la gara. In ogni caso mi sono divertito e la gara è andata bene, sono soddisfatto».

Chaz Davies: «È stata una gara difficile. Alla fine sono stato fortunato a salire sul podio, c’è molto lavoro da fare per essere efficaci in ingresso di curva e spero di poter fare meglio nella prossima gara. Se Rea non avesse avuto difficoltà non sarei salito sul podio».