SBK Qatar, libere 3: come al solito domina Rea, poi c’è Melandri

SBK MAGNY COURS JONATHAN REA
@KAWASAKI

L’italiano chiude al 2° posto la FP3 dietro al fenomeno della Kawasaki. Nella lotta per il 2° posto in classifica Sykes fa meglio di Davies

Non ci sarebbe neanche da dirlo: Jonathan Rea, l’uomo che mira in questo weekend al record di punti all-time in una stagione in Superbike, è stato il più veloce anche nella terza sessione di prove libere, rifilando i soliti distacchi abissali agli altri; 8 decimi al 2° in classifica, 1 secondo di distacco dal 5° posto in giù. Il meno lontano dal tre volte campione del mondo è stato l’italiano Marco Melandri, che sulla sua Ducati si è fermato a 857 millesimi di distanza dal britannico, precedendo di appena 3 centesimi di secondo la Yamaha di Alex Lowes. La casa di Iwata sembra essere in palla qui sul circuito di Losail, in Qatar, e anche Michael Van Der Mark è nelle prime posizioni; l’olandese reduce dall’esperienza in MotoGP a Sepang ha chiuso il turno al 5° posto, staccato di 2 decimi dall’altra Kawasaki di Sykes.

Il campione del mondo 2013 si gioca in quest’ultimo round in mezzo al deserto la piazza d’onore nel mondiale alle spalle di Rea con Chaz Davies. I due partono alla pari da 363 punti a testa ma in questo momento Davies sarebbe davanti nella classifica grazie al maggior numero di vittorie ottenute, 7 contro le sole 2 di Sykes. Fino ad ora però per il pilota in ‘rosso’ la giornata è stata tutt’altro che positiva, con tanti problemi sulla sua moto e un 6° posto in graduatoria che per il momento non può certamente soddisfarlo. Secondo degli italiani De Rosa con la BMW, che ha chiuso in 9^ posizione. Moto di nuovo in pista alle 16.30 ora italiana per la Superpole e poi naturalmente in serata dalle 19.00 per Gara 1.