SBK Aragon, Davies interrompe il dominio di Rea

Superbike ARAGON gara 2
@DUCATI

Dopo cinque vittorie consecutive, il dominio di Jonathan Rea è interrotto dalla cattiveria di Chaz Davies che vince Gara 2 ad Aragon

Ha vinto Chaz Davies, ha vinto la Panigale e soprattutto ha vinto la forza della determinazione. La volontà di ferro del pilota della Ducati gli ha permesso di avere la meglio su un Jonathan Rea che finalmente torna battibile in SBK, dopo aver messo a segno una serie di vittorie che sembrava potesse continuare anche ad Aragon. Ma il Motorland di Aragon è la vera pista di casa per il britannico Chaz Davies, che ha saputo reagire all’errore di Gara 1 e si è imposto con vera rabbia agonistica nei confronti del due volte campione del mondo della Kawasaki. Un sorpasso di fino, in punta di fioretto, culminato in una spallata degna del miglior Tyson-Holyfield. Perchè se da un lato Davies ha saputo rispondere con precisione chirurgica alla traiettoria di Rea, è anche vero che la forza e la determinazione con cui ha poco gentilmente accompagnato il rivale fuori traiettoria sono da vero peso massimo.

Spettatore di questo magnifico duello è stato Marco Melandri, che per gran parte della gara è riuscito a tenere la ruota dei due rivali ma non è stato in grado di restare con loro fino alla bandiera a scacchi per un lungo a due giri dal termine. Arriva l’ennesimo podio per Melandri, che sta facendo della estrema regolarità un’arma molto importante, che probabilmente gli tornerà utile quando riuscirà a trovare il colpo vincente con il protrarsi della stagione. Stesso discorso per Tom Sykes, che ha però incassato oltre dieci secondi di distacco dai leader e sembra attualmente lontano dal mastino delle passate stagioni.

Buona quinta piazza per Michael Van Der Mark, che ha conquistato un risultato importante e che conferma la crescita della Yamaha R1, dopo che Alex Lowes è riuscito per gran parte della gara a stare in scia ai primi in gara. Un errore ha allontanato il britannico di Yamaha dal primo podio della stagione, un risultato che sembrava ampiamente alla sua portata. Grande prestazione anche di Xavi Fores, sesto dopo le ustioni riportate in Gara 1 a causa dell’incendio divampato sulla sua Panigale del Barni Racing in conseguenza di una caduta.

Settima piazza per l’altro pilota di casa, ovvero Jordi Torres, che incassa diciotto secondi sul traguardo, dimostrando che la crescita della BMW S1000 sembra leggermente plafonata rispetto alla passata stagione. Il team Althea di Genesio Bevilacqua dovrà trovare soluzioni alternative di setup per le moto tedesche, che al momento non riescono a rientrare nel novero delle moto al top.

Stesso discorso per Aprilia, che ha ritrovato il magnifico Tati Mercado, ottavo al traguardo al rientro in gara, con un risultato incredibile che deve far riflettere. L’argentino si è preso il lusso di battere di nuovo la RSV4 gemella di Eugene Laverty, pilota proveniente dalla MotoGP che aveva ambizioni da podio ad inizio stagione, ma che al momento stenta a ricavare il massimo del potenziale da questo progetto.

Dopo questa vittoria, Chaz Davies segna punti pesanti in classifica generale, ma continua ad essere molto distante dal capoclassifica Rea, che guida il gruppo dall’alto dei suoi 145 punti. Davies è a quota 95, mentre Marco Melandri sale a 81, ma resta quarto alle spalle di Tom Sykes che è a quota 91.

Questa la classifica di Gara 2 SBK ad Aragon:

1 C. DAVIES GBR Aruba.it Racing – Ducati Ducati Panigale R
2 J. REA GBR Kawasaki Racing Team Kawasaki ZX-10R 18 0.483
3 M. MELANDRI ITA Aruba.it Racing – Ducati Ducati Panigale R 18 2.479
4 T. SYKES GBR Kawasaki Racing Team Kawasaki ZX-10R 18 10.562
5 M. VAN DER MARK NED Pata Yamaha Official WorldSBK Team Yamaha YZF R1 18 13.336
6 X. FORÉS ESP BARNI Racing Team Ducati Panigale R 18 16.951
7 J. TORRES ESP Althea BMW Racing Team BMW S 1000 RR 18 18.638
8 L. MERCADO ARG IODARacing Aprilia RSV4 RF 18 18.700
9 E. LAVERTY IRL Milwaukee Aprilia Aprilia RSV4 RF 18 21.290
10 L. CAMIER GBR MV Agusta Reparto Corse MV Agusta 1000 F4 18 22.246
11 R. RAMOS ESP Team Kawasaki Go Eleven Kawasaki ZX-10R 18 24.307
12 S. BRADL GER Red Bull Honda World Superbike Team Honda CBR1000RR 18 25.829
13 A. LOWES GBR Pata Yamaha Official WorldSBK Team Yamaha YZF R1 18 26.611
14 R. KRUMMENACHER SUI Kawasaki Puccetti Racing Kawasaki ZX-10R 18 40.575
15 J. SIMON ESP Milwaukee Aprilia Aprilia RSV4 RF 18 40.769
16 M. REITERBERGER GER Althea BMW Racing Team BMW S 1000 RR 18 40.915
17 A. BADOVINI ITA Grillini Racing Team Kawasaki ZX-10R 18 1’00.980