Iannone: «Stiamo facendo un ottimo lavoro, ho un gran feeling»

Iannone
@SUZUKI

Non si può definire particolarmente fortunato l’inizio di stagione 2017 per la Suzuki, ma sia Iannone che Rins sono certi di poter essere al top ad Austin

Andrea Iannone ha dimostrato solo a sprazzi il proprio potenziale sulla Suzuki GSX-RR che la squadra gestita da Davide Brivio gli ha messo a disposizione. Sia in Qatar che in Argentina, il rider italiano non ha potuto concretizzare quello che sembrava poter essere un ottimo potenziale velocistico. Tanta sfortuna anche nell’altrametà del box, con Alex Rins alle prese con i postumi del brutto infortunio all’astragalo subito in allenamento con il cross prima del GP di Argentina.

Iannone è certo di poter iniziare a segnare punti importanti in campionato ad Austin: «L’inizio della stagione non è stato molto positivo per me in termini di risultati, perchè non sono ancora riuscito a segnare un punto. Ma le nostre performance sono migliorate moltissimo negli ultimi mesi e sento che stiamo facendo un ottimo lavoro. Il circuito di Austin potrebbe non essere il più adatto alle caratteristiche della nostra moto, ma abbiamo lavorato duramente per cercare di adattare la moto ad ogni tipo di tracciato. Questa è una sfida che mi rinvigorisce e sento di avere un grande supporto dalla squadra. Spero davvero di avere un weekend positivo ad Austin. L’atmosfera con i tifosi è fantastica e penso che meritiamo risultati migliori di quelli raggiunti finora, perchè stiamo facendo un ottimo lavoro»

Anche Alex Rins guarda con fiducia alla gara in Texas, e spera di aver recuperato al 100% la condizione fisica in vista del GP: «Ho ottimi ricordi del COTA, mi sono divertito a correre qui in tutte le classi. La pista è molto larga, ed il disegno del tracciato rende molto divertente la guida. L’asfalto di solito ha un ottimo grip, il che ci da maggiore performance ma aumenta anche il consumo delle gomme. Spero che questo fattore possa aiutarci a sfruttare tutto il potenziale della GSX-RR. Durante il weekend di gara, Austin diventa una città molto divertente: tantissime persone vengono a vedere la gara, e l’intera città sembra come un’unica grande festa per tutto il fine settimana. Sarà davvero un weekend divertente»