Live MotoGP Qatar 2018, la diretta dal circuito di Losail

motogp qatar

La diretta del mondiale MotoGP dal Qatar: 1° round del Motomondiale 2018 dal circuito di Doha-Losail

L’attesa è finita e finalmente stanno per spegnersi i semafori della stagione MotoGP 2018. La gara d’apertura del campionato si svolge a Losail, un tracciato dalle caratteristiche molto particolari che spesso non offre una lettura totalmente reale dei valori che si potranno osservare in campo durante la stagione. Resta innegabile che partire bene qui, ha un significato soprattutto psicologico importantissimo per tutti i piloti, alla ricerca di conferme in gara dopo i test invernali. L’uomo da battere è ovviamente Marc Marquez, che su questa pista ha vinto in MotoGP solo nel 2014. Il campione spagnolo ha dimostrato durante tutti i test che la sua RCV-213 è cresciuta molto, come hanno confermato le prestazioni di Pedrosa e Crutchlow, ma troverà sulla sua strada un Andrea Dovizioso ancora più determinato e motivato. Il rider della Ducati ha trovato nel 2017 la forza di tenere vivo il campionato fino all’ultimo GP e la Desmosedici GP18 sembra rappresentare un netto passo in avanti per la Casa di Borgo Panigale e potrebbe finalmente essere l’arma perfetta per riportare il titolo mondiale in Italia.

Alle spalle dei due contendenti nel 2017, c’è una lunghissima fila di nomi di piloti determinati a lottare. Valentino Rossi ha il dovere di mostrarsi competitivo dopo aver incassato il rinnovo con Yamaha fino al 2020, mentre il suo compagno Vinales dovrà reagire ad una stagione di test invernali molto complicata. Occhi puntati sulla Yamaha M1 di Zarco, che sembra in questo momento il miglior pilota della Casa di Iwata e potrebbe rappresentare la grande sorpresa in questa stagione se dovesse confermare l’impressionante crescita di fine 2017.

La 2018 sarà una stagione fondamentale anche per Jorge Lorenzo, chiamato a vincere in sella alla Ducati dopo aver passato un 2017 tra alti e bassi. Lo spagnolo non ha più scuse, conosce la moto e in alcuni momenti della passata stagione si è dimostrato velocissimo. Tutti si aspettano dal maiorchino la stagione della riscossa, altrimenti l’investimento di 25 milioni per portarlo in Ducati potrà considerarsi un mezzo fallimento. Non resta che attendere che i piloti entrino in griglia per la prima gara della stagione 2018, con la speranza che sia un altro bellissimo mondiale da vivere tutto d’un fiato.

Clicca qui per aggiornare la diretta

Diretta MotoGP Qatar 2018

Termina qui la nostra cronaca live del Gran Premio del Qatar, round di apertura della stagione 2018 MotoGP. Grandissima vittoria di Dovizioso, che batte Marquez confermando che anche in questa stagione ci sarà una probabile lotta fra questi due fenomeni per il campionato. Grazie per averla seguita con noi, e appuntamento al prossimo round!

I tre grandi protagonisti di questa magnifica gara sono sul podio e si godono la festa. Rossi sale sul podio dopo aver incassato il rinnovo con Yamaha, dimostrando di essere perfettamente in grado di lottare anche in questa stagione. Grande festa per Dovizioso, che alza la coppa del vincitore a Losail. Adesso è il momento di godersi di nuovo l’inno di Mameli dopo la magnifica affermazione di Bagnaia in Moto2.

Andrea Dovizioso è semplicemente entusiasta dopo questa vittoria: «E’ stata una gara perfetta, un week end perfetto. Abbiamo lavorato bene, come mi aspettavo ci sono stati molti piloti veloci. Sono partito con calma per salvare le gomme, ma alla fine ho spinto e come sempre è stato molto difficile con Marquez. Ci tenevo a vincere qui dopo tanti secondi posti, ringrazio Ducati per lo splendido lavoro»

Marc Marquez: «Ho dato tutto, come sempre. Mi gioco sempre ogni carta ma sapevo prima della gara che questa sarebbe stata una delle gare più difficili per me. Perdevo l’anteriore e la posteriore da tutte le parti, non sapevo come fare. Sapevo che Dovizioso era più forte, ci ho provato all’ultima curva ma già sapevo che Dovi mi avrebbe ripassato. Il mio target qui era il podio, quindi sono molto contento così»

Valentino Rossi è raggiante: «Sono felice, mi aspettavo di andare più forte della passata stagione, ma so che Dovizioso e Marquez hanno qualcosa in più. Ho cercato di stare attaccato a loro per non perdere il podio, ed ho fatto bene. Ringrazio la Yamaha per il grande lavoro che ha svolto»

Siamo in attesa delle parole dei primi tre piloti al traguardo per riportare le emozioni a caldo di questi magnifici cavalieri, che ci hanno offerto uno spettacolo bellissimo.

Con questa vittoria, Dovizioso sale a quota nove vittorie in MotoGP, come quelle ottenute da Loris Capirossi. La gara è stata magnifica, non sono mancati i colpi di scena. Inizia male la stagione Jorge Lorenzo, che cade nei primi giri e perde un’altra chance di mostrare che anche con la Ducati può andare forte.

Questa la classifica della prima gara della stagione MotoGP 2018 a Losail:

  1. Andrea Dovizioso
  2. Marc Marquez
  3. Valentino Rossi
  4. Cal Crutchlow
  5. Danilo Petrucci
  6. Maverick Vinales
  7. Dani Pedrosa
  8. Johann Zarco
  9. Andrea Iannone
  10. Jack Miller

Ultimo Giro – Parla italiano la MotoGP nella prima tappa della stagione, con Dovizioso che ha portato alla vittoria la Ducati sul tracciato di Losail, davanti a Marquez. Sul podio anche Valentino Rossi, autore di una grande prova, mentre crolla nel finale Zarco, che dopo aver condotto per la maggior parte della gara chiude indietro, in ottava piazza

Ultimo Giro – GRANDE VITTORIA DI DOVIZIOSO!!!! Il rider apre alla grande la stagione 2018, con un’affermazione bellissima nella prima gara della stagione. Marquez e Rossi sul podio, con Cruthclow quarto davanti a Petrucci e Vinales. Gara magnifica

Ultimo Giro – Marquez non vuole mollare, e attacca, ma DOVIZIOSO VINCE!!!!!

Ultimo Giro – Marquez durissimo su Dovizioso, che resiste alla grande. Traiettorie incredibili, stanno lottando all’arma bianca nelle ultime curve, duello bellissimo!!!

Ultimo Giro – Parte l’ultimo giro del GP del Qatar! Dovizioso è ancora leader davanti a Marquez, che vuole attaccarlo al termine del primo rettilineo. Rossi un pelo staccato, ma sembra perfettamente in grado di salire sul podio.

Giro n°21 – Mancano solo due giri ma la partita per la vittoria adesso sembra un affare tra Dovizioso e Marquez, con Rossi a recitare il ruolo di terzo incomodo. Petrucci Passa Zarco per la quinta piazza! Girano forte i primi, e l’atmosfera è caldissima. Marquez sta attaccando Dovizioso e sembra non voler concedere nulla all’italiano in questa prima tappa della stagione

Giro n°20 – Dovizioso spinge per staccare Marquez, ma lo spagnolo non molla. Intanto Zarco è passato da Crtuchlow, mentre Vinales è vicino a Pedrosa ed ha ripreso la coda del gruppo. Mancano solo tre giri alla bandiera a scacchi ma la partita è apertissima. Rossi fa di tutto per restare in coda a Marquez, mentre Dovizioso sembra il più a posto in questo momento

Giro n°19 – Dovizioso tenta di allungare su Marquez, che non lo molla. Rossi lotta per restare alla ruota dei due leader, ma in questo momento non sembra veloce come i primi due. Zarco dopo aver condotto di forza non sembra perfettamente a suo agio in sella, forse le gomme sono crollate e Crutchlow si prepara ad attaccarlo

Giro n°18 – Dovizioso attacca e passa Zarco, e anche Marquez attacca e passa il francese- DOVIZIOSO PRIMO. Intanto anche Rossi passa Zarco. Cambia volto la classifica, primo Dovizioso, secondo Marquez poi Rossi, Zarco, Cruthclow. Lotta vera in questo momento, mancano 5 giri alla bandiera a scacchi

Giro n°17 – Rossi tira la staccata a Marquez, ma non riesce a passarlo al termine del rettilineo. Dovizioso non spinge per attaccare Zarco, che resta leader della gara. Ritiro per POl Espargaro e la KTM. Ci si aspettava di più in questa gara dalle moto austriache, che invece non sono mai apparse competitive

Giro n°16 – Zarco ancora primo con Dovizioso che non si avvicina e resta a circa due decimi. Vinales ha passato Iannone per l’ottava posizione. Marquez e Rossi restano terzo e quarto. Petrucci intanto passato anche da Pedrosa, che sta risalendo bene. Vinales intanto sta cercando di risalire fino alla coda di Petrucci, che ora è a meno di due secondi

Giro n°15 – Trenino compatto per le prime cinque posizioni, con Zarco che conduce su Dovizioso e Marquez. L’italiano ha sfruttato il motore Ducati per passare Marquez e si avvicina al francese leader. Intanto anche Rossi punzecchia Marquez. Mancano 8 giri al termine ma il gruppo non si sgrana

Giro n°14 – Marquez è attaccato a Zarco sul rettilineo e sembra volerlo passare, ma la sorpresa non arriva alla fine del rettilineo. Intanto Crutchlow si fa sotto a Rossi e lo sta attaccando per la quarta posizione. Vinales intanto è risalito fino alla nona piazza

Giro n°13 – Iniziano a consumarsi le gomme, il primo drop si materializza. CADUTA DI RINS. Lo spagnolo stava forzando per passare Petrucci. Intanto Zarco ha leggermente allungato sugli inseguitori. CADUTO ANCHE JORGE LORENZO, gara finita per lo spagnolo della Ducati

Giro n°12 – Zarco leader, mentre Dovizioso passa Marquez di forza e si prende la piazza d’onore. Rossi resta quarto alle spalle di Marquez, mentre Crutchlow è quinto alle sue spalle. RIns intanto ha chiuso il gap su Petrucci ed è in piena lotta per il gruppo di testa. Gran gara del pilota Suzuki

Giro n°11 – Gara molto tattica, si capisce perfettamente che nessuno vuole rovinare le gomme e sembra che nessuno tenti lo strappo. Zarco conduce le danze, ma i tempi sono lontani dai riferimenti. Intanto Marquez attacca e passa Rossi. Anche Dovizioso passa Rossi e sale in terza posizione. Anche Petrucci attacca Rossi e cerca la traiettoria per entrare in staccata. Rossi resiste

Giro n°10 – Classifica che vede in questo momento Zarco condurre su Rossi, Marquez, Dovizioso, Crutchlow, Petrucci, Rins, Pedrosa, Miller, Iannone. Lorenzo undicesimo davanti a Vinales, che ha passato Morbidelli e inizia a girare su buoni tempi

Giro n°9 – Mancano 14 giri e Zarco resta leader davanti a Rossi, che continua ad infastidirlo al termine del primo rettilineo. Marquez osserva dalla sua terza posizione, mentre Dovizioso inizia ad avvicinarsi alla ruota del campione del mondo e inizia a mettergli pressione. Rossi sembra studiare il punto in cui poter attaccare il francese Zarco

Giro n°8 – Dovizioso ha dunque rotto gli indugi e si è portato alle spalle di Marquez, pronto ad entrare in lotta per la leadership della gara. Il rider Ducati si era nascosto.

Giro n°8 – Vinales sempre in crisi in questa gara di apertura di stagione, è solo tredicesimo alle spalle di Morbidelli. Valentino Rossi intanto attacca Zarco e Dovizioso passa Crutchlow e Petrucci e sale in quarta posizione

Giro n°7 – Sembra che nessuno voglia forzare il ritmo e per ora il ritmo resta sul 1.55’5 . Intanto Morbidelli ottimo dodicesimo al debutto in MotoGP resta incollato alla ruota di Lorenzo. Rins di nuovo il più veloce in pista. Trenino composto da sette moto in testa, gruppo compatto

Giro n°6 – Rossi e Marquez iniziano a incrociare le traiettorie e Rossi passa, prendendosi la seconda posizione. Primo duello della stagione per i due rivali. Zarco conduce su Rossi, Marquez, Petrucci e Crutchlow. Dovizioso recupera ma resta sornione in sesta posizione

Giro n°5 – Zarco sta portando avanti la perfetta tattica della fuga che l’ha già visto in fuga nel 2017. Il francese sembra autoritario in testa alla gara. Intanto Rins passa di nuovo Pedrosa ed ora è settimo.

Giro n°5 – Dovizioso adesso segna il giro più veloce in pista, mentre Rossi marca strettissimo Marquez e sembra preparare l’attacco. Pedrosa passato anche da Rins, che poi deve cedere alla contromossa dello spagnolo della Honda

Giro n°4 – Zarco resta leader, mentre Rossi ha preso la coda di Marquez. Intanto grande sorpasso di Petrucci su Pedrosa! Adesso il Petrux è quarto. Rins il più veloce in pista adesso. Il gruppo non si sgrana e i primi dieci restano in fila, formando un trenino. Solo Pedrosa adesso è stato passato anche da Crutchlow e perde terreno

Giro n°3 – Rossi attacca Pedrosa e si prende la terza posizione. Zarco intanto resiste a Marquez che continua a punzecchiarlo e non vuole farlo scappare. Dovizioso sta iniziando a girare forte, e la sua sembra una tattica portata avanti per non stressare troppo le gomme

Giro n°3 – La classifica ora vede Zarco, Marquez, Pedrosa, Rossi, Petrucci, Crutchlow, Dovizioso, Iannone, Rins e Miller davanti a Lorenzo

Giro n°2 – Zarco risponde immediatamente a Marquez e si prende la prima posizione di nuovo. Marquez lo segue come un’ombra e non vuole farlo scappare. Dovizioso ora settimo sta recuperando su Petrucci e Crutchlow

Giro n°2 – Rossi passa Petrucci e si lancia all’inseguimento delle due Honda Repsol. Non è partito benissimo Dovizioso, per adesso ottavo.Errore di Zarco e Marquez è primo

Giro n°1 – PARTITI! Grande partenza per Zarco che non si fa sorprendere e si tiene la prima posizione. Marquez secondo, Pedrosa terzo davanti a Petrucci e Rossi, partito bene

17:00 – I piloti stanno raggiungendo il rettilineo di partenza, tutto è davvero pronto per la partenza. Sarà una lunga e dura gara e la strategia sarà fondamentale

16:59 – Comincia il giro di ricognizione, il gruppo si sgrana per le prime curve di Losail, che come sempre offre uno spettacolo incredibile con l’illuminazione artificiale che caratterizza questa gara

16:56 – I tecnici stanno lasciando la griglia di partenza, la tensione sta salendo alle stelle. I rider si preparano per il giro di formazione e per dare finalmente il via a questa prima gara della stagione 2018

16:54 – Jorge Lorenzo parte in terza fila, con il nono tempo ma ha messo in mostra un buon passo gara nelle sessioni di libere e nel warm up. Lo spagnolo ha un ottimo feeling con questa pista e la speranza è che inizi al massimo la sua seconda stagione con la Ducati per dimostrare di poter lottare allo stesso livello di Dovizioso.

16:52 – Un sorridente Zarco si prepara a partire dalla pole e per la gara dovrebbe aver scelto una media anteriore. Anche nel 2017 il francese andò in fuga prima di cadere, ma la tattica della fuga potrebbe essere ripetuta in questa occasione da parte del rider Tech3

16:50 – Anche Danilo Petrucci parla ai microfoni di Sky, e sembra emozionato di poter cominciare la stagione con una partenza in prima fila. Per il Petrux c’è ancora in gioco la possibilità di prendersi una Ducati del Team Factory nel 2019

16:49 – Dovizioso in griglia sembra tranquillo, e parla della scelta delle gomme effettuata dal box Ducati in vista della gara. Il rider di Forlì non si sbilancia, preferendo forse non scoprire le carte subito

16:48 – Buongiorno a BUONA MOTOGP 2018 a tutti! Inizia la nostra cronaca live della prima tappa della stagione, che si preannuncia combattuta e tesissimi sin dalle prime battute.

La diretta della MotoGP a Losail inizierà alle ore 16:45

MotoGP Qatar 2018: la griglia di partenza

Grandissima prova di forza nelle qualifiche di Johann Zarco, che si prende la seconda pole consecutiva dopo quella di Valencia con cui ha chiuso la stagione 2017. Il francese di Tech3 si conferma un talento cristallino e le sue quotazioni sul mercato piloti continuano a salire vorticosamente. Con un tempo di 1’53,68 Zarco ha anche stracciato il precedente record del tracciato, che apparteneva a Jorge Lorenzo dal 2008 ed era principalmente frutto delle gomme da qualifica che all’epoca erano disponibili per tutti. Alle spalle di Zarco in griglia di partenza c’è Marc Marquez, che nonostante non abbia mai coltivato un feeling particolare con questa pista, riesce a prendersi una prima fila di forza. Prima fila completata da un grandissimo Danilo Petrucci, che si prende il lusso di battere anche Andrea Dovizioso, quinto alle spalle anche di Cal Crutchlow, portando la GP18 di Pramac in cima alla lista delle Ducati in classifica. Solo terza fila per Valentino Rossi, ottavo, che punta tutto sul passo ma è molto preoccupato dal consumo precoce delle gomme nella seconda metà di gara. Terza fila anche per Lorenzo, nono e ancora non perfettamente a posto sulla sua Ducati. In difficoltà Maverick Vinales, solo dodicesimo in griglia a più di un secondo dalla Yamaha privata di Zarco. Lo spagnolo continua a non trovare il bandolo e si lamenta a più riprese della moto. Sembra passato molto tempo dallo scintillante esordio in Yamaha del 2017, quando lo spagnolo giunse a Losail dopo aver dominato tutti i test e si prese di forza pole e vittoria.

MotoGP Qatar 2018: le previsioni Meteo

Nonostante tutte le paure di Dorna che il Gran Premio d’apertura del 2018 fosse condannato a svolgersi sotto la pioggia, il pericolo appare totalmente scongiurato. Sul tracciato di Losail non sono previsti rovesci ed è solo la presenza di un forte vento che taglia il rettilineo principale portando molta sabbia in pista a creare qualche grattacapo in più a piloti e team.

MotoGP Qatar 2018: prove libere, qualifiche e warm up

I turni di sessione libere e poi le qualifiche hanno delineato quali potrebbero essere i valori in campo da aspettarsi in gara. Per tutte le singole sessioni, è apparso chiaro che Andrea Dovizioso sia l’uomo su cui puntare, il più veloce e costante sul passo e probabilmente l’italiano è il candidato n°1 alla vittoria dopo che nelle ultime tre stagioni si è dovuto accontentare della piazza d’onore. Nei test era stato Danilo Petrucci a mettere in mostra un passo gara impressionante, e la sua grande qualifica lo candida di diritto ad essere un pretendente almeno per il podio. Marquez è apparso finalmente competitivo a Losail, come non si vedeva dal 2014. Lo spagnolo vuole iniziare bene la stagione e vincere qui potrebbe essere il primo importante colpo da assestare alla mascella di tutti gli altri pretendenti al suo trono di campione. Il warm up ha visto Marquez accreditato della migliore prestazione, ma anche Valentino Rossi ha segnato un ottimo passo, confermando di poter essere della partita.

MotoGP Qatar 2018: il tracciato di Doha-Losail

Il circuito di Losail è stato inaugurato nel 2004, anno in cui è entrato anche a far parte del Motomondiale ospitando il Gran Premio del Qatar. Dall’edizione 2007 su questa pista si corre la gara di esordio della stagione: in quell’occasione fu Casey Stoner ad imporsi, mentre dal 2008 questo tracciato è diventato l’unico tra tutti quelli in calendario ad avere un GP che si disputa in notturna.

SCHEDA CIRCUITO
Nome: Losail International Circuit
Anno di costruzione: 2004
Lunghezza della pista: 5.400 m
Curve a sinistra: 6
Curve a destra: 10
Distanza da percorrere: 118.4 km
Giri da percorrere (MotoGP): 22

MotoGP Qatar 2018: dove vederla in tv e in streaming

La diretta streaming del Gran Premio del Qatar sarà trasmessa in diretta tv sul satellite tramite Sky (canale Sky Sport MotoGP) e in differita in chiaro su TV8 (canale 8 del digitale terrestre). Per gli abbonati a Sky è possibile vedere tutto il weekend della MotoGP anche in streaming tramite l’applicazione SkyGo. Il riferimento per lo streaming, in chiaro e gratuito è la piattaforma web ufficiale del canale TV8.