Mosquito’s Way: dove si incontrano Rock, vintage e due ruote

Quando metti insieme Di Pillo, Ringo e Pelù, la miscela che ne esce fuori è decisamente delicata da trattare. L’enorme passione che anima questi tre matti malati per le moto e la musica ha fatto nascere la Mosquito’s Way, un’idea follemente rock e meravigliosamente vintage

In questi anni si parla sempre più spesso di elettronica, di potenza esagerata e di moto quasi inutili per noi comuni mortali. C’è poi da aggiungere la nostalgia per il due tempi e per quel sibilo che ha fatto da colonna sonora per tantissimi anni in qualsiasi passeggiata a due ruote. Da questo mix di sensazione è emersa la voglia di rivivere quelle emozioni che sapevano regalare mezzi dalle ciclistiche discutibili, che di elettronico avevano al massimo una lucetta rossa e che sostituivano il launch control con un’altrettanto valida pedalata in piedi di slancio.

Stiamo ovviamente parlando di tutti i precursori degli attuali scooters, tutti i mezzi che partivano a pedale, che sono stati costruiti rigorosamente prima del 1990 e che probabilmente sono appartenuti a genitori e spesso nonni, e poi sono stati abbandonati in qualche garage, sotto quintali di polvere. Adesso è il momento di ripulirli e di partecipare alla Mosquito’s Way, che vivrà la sua prima tappa ufficiale a Barberino Val D’Elsa il 4 giugno 2016. Perché finora quei pazzi di Piero Pelù, Giovanni Di Pillo e Dj Ringo, hanno organizzato le prime due tappe in modo clandestino, in pieno stile Rock. L’edizione zero che si è svolta il a ottobre 2015 è stato un primo banco di prova, che ha confermato quanta voglia ci sia di gustarsi una tirata in compagnia su questi bolidi da riscoprire. C’è poi stata la zingarata in costume del 9 febbraio 2016 ed è apparso ancora più palese che bisognava organizzare le cose in grande.

In grande sarà tutto il 4 giugno, con la partecipazione di tantissimi appassionati che faranno sibilare i propri mezzi in una gara a Barberino Val d’Elsa. Sul sito di Mosquito’s Way troverete il regolamento e il form di iscrizione. Se avete voglia di vivere un’evento vintage, divertente e pieno di passione, non avete scuse. Dovete solo compilare il tutto e partecipare ad una manifestazione più unica che rara nel panorama italiano. Come unici e rari sono quei pazzi scatenati di Giovanni, Piero e Ringaccio. Per fortuna.

1 COMMENTO